Friuli di borghi e di monti

Un itinerario alla scoperta del Pordenonese, tra prodotti Slow Food, borghi incantevoli e paesaggi montani davvero incontaminati.

Programma giornaliero

Inizia il tuo weekend con la visita di Spilimbergo, città del mosaico per eccellenza, sede della Scuola Mosaicisti del Friuli. Spilimbergo, che nel 2013 è stato premiato come “Gioiello d’Italia” insieme ad altri 20 comuni italiani, presenta un meraviglioso Duomo con affreschi trecenteschi, un Castello con un “Palazzo Dipinto” perfettamente conservato,  ed una centro storico ricco di vicoli lastricati e portici. Possibilità di visita alla Scuola Mosaicisti del Friuli, una realtà unica al mondo, dove gli studenti arrivano da vari paesi per imparare la nobile arte del mosaico . Nel pomeriggio, trasferimento a Tramonti di Sopra per la degustazione della famosa pitina, uno dei Presidi Slow Food friulani più conosciuti, nella cornice di una natura incontaminata e selvaggia.

Photo credits (Slider): Raffaello De Gottardo

Trasferimento a Sacile, bellissimo centro storico ricco di monumenti di notevole interesse artistico e di suggestivi scorci naturali creati dal fiume Livenza – non per niente è chiamato “Il Giardino della Serenissima”.  Proseguimento per Polcenigo, uno dei Borghi più Belli d’Italia, sviluppatosi lungo il torrente Gorgazzo, e dominato dalle antiche rovine di un Castello.  Il paese offre scorci suggestivi, con mulini, magli, folli battipanni protesi sopra il torrente. Trasferimento quindi a Valvasone, un altro dei Borghi più Belli del Friuli, e passeggiata con eventuale visita del bellissimo Castello e del suo delizioso teatrino, e del Duomo, che custodisce un prezioso organo cinquecentesco  ancora funzionante. Degustazione in una rinomata cantina locale per assaggiare i pregiati vini friulani: pronti per salutare il Friuli? Siamo sicuri che al termine della degustazione sarete molto… allegri e felici!

 

Gallery