Dialogo tra Veneto e Friuli

Friuli e Veneto dialogano in un itinerario che si sposta lungo il confine delle due regioni: scoprirete un mondo di cittadine eleganti e borghi meravigliosi, davvero sconosciuti e lontani dai circuiti turistici tradizionali.

Programma giornaliero

Iniziamo il nostro dialogo ideale tra le regioni Veneto e Friuli con la visita di Concordia Sagittaria, importante centro di origine romana, fondata, secondo l’ipotesi attualmente più accreditata, nel 42 a.C. presso l’incrocio della Via Annia con la Via Postumia. Il termine “sagittaria” è un’aggiunta moderna, per ricordare che in città vi era una fabbrica di frecce per l’esercito romano (“sagitta” nella lingua latina significa “freccia”). Scavi recenti hanno portato alla luce resti di magazzini, domus, terme (via Claudia), pozzi e tratti del “decumanus maximus”. Gustosa degustazione in una cantina locale a seguire, per assaporare i deliziosi vini della pianura friulana. Pranzo a Pordenone e nel pomeriggio visita di questa meravigliosa città, chiamata la “città dipinta”, per gli affreschi che decorano i palazzi (ricorrente è, ad esempio, lo stemma della casata asburgica, che compare in moltissimi edifici). Scoprirete un centro elegante, avrete tempo per fare un po’ di shopping e potrete concludere la vostra visita in bontà, con una golosa pausa in un’antica cioccolateria locale. Cena e pernottamento in hotel


Oggi visitiamo Sacile, chiamata “Giardino della Serenissima”, per le sue atmosfere veneziane e per le architetture signorili che qui convivono armoniosamente con gli scenari naturali creati dal fiume Livenza. La nostra passeggiata è guidata proprio dal corso d’acqua, che attraversiamo in ben tre punti e che in estate ci regala un po’ di frescura: palazzi antichi, piazze e chiesette saranno i protagonisti del nostro tour. Pranzo in un ristorante locale che propone specialità tipiche, mentre nel pomeriggio andiamo alla scoperta di Polcenigo, una vera e propria sorgente di storia, architettura e arte. Il borgo è immerso nel silenzio e dominato dall’imponente profilo del Castello, che guarda il paese dalla collina sovrastante. Una chicca da non perdere è il giardino all’italiana della dimora gentilizia Salice Scolari, meraviglioso palazzo ottimamente conservato. Concludiamo la visita con il Gorgazzo, sorgente misteriosa di cui non si conosce ancora la profondità: le sue sfumature sono perfette per scattare una foto ricordo

La giornata odierna è dedicata alla visita di Treviso, una delle città venete più eleganti e conosciute, che conserva numerose architetture civili e religiose di pregio : Piazza dei Signori, con il Palazzo del Trecento o della Ragione, la Loggia dei Cavalieri, la Cattedrale di San Pietro, e molte altre. Godetevi l’atmosfera raffinata del centro storico nella vostra passeggiata, che sarà seguita da un pranzo in un ristorante locale. Nel pomeriggio percorrerai la celebre strada del Prosecco per arrivare ad una magnifica Villa Veneta che accoglie una delle cantine più rinomate della zona- ti aspetta un’ottima degustazione per concludere in bellezza la tua escursione veneta.

Andiamo alla scoperta di uno dei Borghi più Belli d’Italia, Portobuffolé, che presenta numerose case abitate in passato da famiglie nobili: casa Gaia, una splendida dimora del trecento con facciata ingentilita da bifore; la torre Comunale del X sec, l’ultima che resta delle sette antiche torri del castello; la casa Comunale, che ha un’ampia loggia ed eleganti finestre a sesto ovale; il Duomo, antica sinagoga trasformata in chiesa cattolica. Proseguimento per Oderzo, località al confine tra Veneto e Friuli, che ti stupirà per le sue piazze eleganti, i suoi palazzi abitati da famiglie nobili, le sue graziose chiese. Pranzo a Oderzo e nel pomeriggio visita di Portogruaro, cittadina dai profondi echi veneziani, dalle calli che si affacciano su canali e dai numerosi palazzi appartenuti a famiglie provenienti dalla Serenissima.

Gallery