Scoprire

Terre ed angoli di paradiso nascosti, storie mai raccontate, leggende perdute nei secoli, tesori sconosciuti ai molti.

Gustare

Itinerari per palati fini ed esigenti, alla scoperta di sapori artigianali ed autentici, frutto di tradizioni e passioni secolari.

Rivivere

Esplorare i luoghi della memoria, alla ricerca del proprio passato e delle proprie radici.

Personaggi

Eroi del nostro tempo, piccoli imprenditori o protagonisti della quotidianità che amano il loro territorio.

5 Ragioni per non venire a Pordenone.

“Prova a star con me un altro inverno a Pordenone, sarà un letargo dolce senza inverno e freddo. Sarà che è sempre troppo… uguale”

(I Tre Allegri Ragazzi Morti)

Diciamoci la verità… quanti di voi saprebbero effettivamente collocare Pordenone sulla cartina dell’Italia? Nominare i due siti Patrimoni Unesco della Provincia? Elencare i 6 Borghi più Belli d’Italia presenti nel territorio? Molti, al sentir nominare la città friulana, associano il termine Pordenone a nebbie, noia, grigiume (e forse, solo di recente, alla miracolosa impresa del Pordenone Calcio contro l’Inter in Coppa Italia). Avranno ragione? Eccoci pronti a rispondere ed a elencarvi i 5 buoni motivi per non venire a Pordenone… vai alla storia

 Peta, Petuccia e Pitina, le 3 bisbetiche.

In zone tradizionalmente povere, come quelle delle valli a nord di Pordenone, se si uccideva un camoscio o un capriolo, se si feriva o ammalava una pecora o una capra (troppo preziose per essere macellate), si doveva trovare il modo di non sprecare nulla. Da queste esigenze di conservazione delle carni nacquero la pitina e le sue varianti peta e petuccia, che differivano dalla pitina per le diverse erbe aromatiche aggiunte nell’impasto e, nel caso della peta, per le dimensioni più grandi…. vai alla storia

 Riflessi, Sentieri e Meteoriti: una passeggiata a Barcis.

“la sua capacità di aspettare supera il desiderio di arrivare fino al mare”(Fabrizio Caramagna)

Vi è un luogo fatato, circondato dalle cime delle Dolomiti Friulane, a soli 40 minuti da Pordenone, che incanta chiunque giunga sulle sue rive: è il Lago di Barcis, una perla ambientale dalle sfumature smeraldo. Questo bacino artificiale creato nel 1954 offre scorci suggestivi in ogni stagione: dalle terse giornate di Primavera; ai caldi pomeriggi estivi, in cui cercare refrigerio sulla riva, e perché no? fare un bel bagno rinfrescante; all’autunno che vede protagonisti i vivaci colori degli alberi; alle nevicate invernali che rendono il paesaggio ancora più magico… vai alla storia

Itinerari

alcune dritte per farti scoprire il nostro territorio.

Ti teniamo aggiornato

Eventi, mostre, news, occasioni che non puoi perdere…